Nel cammino insieme stage


GUARIRE LE PROPRIE FERITE

 

Laboratorio olistico psico-energetico

 

"Viaggio Tra mente, corpo e anima"

 

Seminari mensili dalle ore 10,00 alle 17,00


 NEL CAMMINO INSIEME

 

Percorso di gruppo per la consapevolezza e la crescita personale che ha come principali strumenti la meditazione,musica e movimento,canto e tamburo, rituali di costellazioni e arte, per andare ad equilibrare Mente,Corpo e Anima e tutti i centri energetici del nostro essere per acquisire quell'energia necessaria a costruire la propria libertà e felicità.

 

“La sofferenza umana è in relazione stretta con tutte le nostre originali credenze, gli attaccamenti e i pregiudizi con cui siamo abituati a convivere.

Spesso lavoriamo nello spendere molta energia nell'essere accettati, ma la nostra perfezione non esiste fin tanto che non mettiamo in  opera i nostri accordi che stanno nella nostra indole e per cui ci siamo incarnati. Solo mettendo in atto le nostre vere potenzialità possiamo sperare di trovare la Nostra perfezione personale e conseguire la felicità vera.

Spesso rifiutiamo noi stessi e gli altri perché siamo legati ad un'immagine di noi che non è nostra, non ci sentiamo realizzati pur camminando normalmente nelle regole sociali, questo poi causa sensi di colpa e frustrazione che portano alla depressione la quale trova il terreno fertile nei nostri pensieri di non sentirci abbastanza capaci, intelligenti, attraenti, non perfetti e alla fine non  degni di Amore.

Ma se vogliamo possiamo ri-trovare il proprio potere creativo originale per ri-creare la nostra autenticità.

Possiamo creare l'arte personale di Vivere.”


“GENERARE ABBONDANZA IN TEMPO DI CRISI? PARTIAMO DA NOI”

 

Laboratorio di consapevolezza interiore per il proprio cammino

 

Sabato 25 giugno 2016

 

a Tregnago di Soave (VR)

nella val Tramigna, oasi di Pace

Di questi tempi abbiamo un po’ tutti problemi di finanze e possiamo sentirci in alcuni casi incapaci di reagire alle situazioni e incapaci di realizzare i nostri Progetti.                               Spesso ci si chiede come siamo arrivati a vivere certe situazioni in un paese con un sistema che non ci aiuta!  Ci si rende conto sempre più, di avere poco controllo sulla propria vita, come essere in balia delle onde del grande oceano, in difficoltà nel cambiare o modificare il proprio cammino quando lo si desidera.                                                                             Ci sono delle leggi universali precise per le quali anche il flusso di prosperità risponde in maniera specifica. Noi esseri umani non riusciamo a comprendere le leggi universali fino in fondo perché troppo immersi nel caos in cui viviamo che ci fa cadere in meccanismi che ci opprimono rimanendo succubi di preoccupazioni e paure.

In alcuni casi si è già provato a praticare, anche con costanza il pensiero positivo, la meditazione o la preghiera, senza risultati benefici tangibili soddisfacenti per trovare una soluzione.

Il punto è: non creiamoci aspettative dai sistemi e dagli altri che ci stanno attorno ma partiamo da noi!

 

In questo percorso di approfondimento cercheremo di creare un “ponte” energetico con quelle forze interiori ancestrali a quelle odierne, ci sarà d'aiuto anche una potente runa celtica: Feo.

 

Per mantenere spontaneità e semplicità il programma sarà spiegato ed elaborato in gruppo nel corso della giornata.

 

Punto di ritrovo a Polverara (salvo diverse esigenze), ore 8,00 per riuscire ad arrivare a destinazione entro le 10,00.

 

Termine previsto ore 18,00/18,30.

 

Cell. 338 8783410 marina.grinzato@amaniaperte.org 


I TALENTI: SCOPRIRE QUELLI NASCOSTI, RINFORZARE QUELLI CONOSCIUTI

Nell'energia della luna nuova in Gemelli: ben ritrovata legerezza

Dopo aver trasmutato la nostra materia più densa rappresentata dalla terra risorgiamo a nuova vita attraverso la leggerezza, la gioia di vivere   e il linguaggio fluido del nostro corpo, tutte tipiche espressioni della luna in gemelli. Tutti noi abbiamo bisogno più che mai di mollare gli ormeggi, di liberarci dallo stress di giorni e giorni carichi di informazioni pesanti, dopo una serie di venti solari densi di protoni che per un lunghissimo periodo ha sferzato il campo geomagnetico terrestre destabilizzandoci completamente e caricandoci di forti tensioni, avremmo meno carico di particelle pesanti. La luna nuova sancisce sempre un nuovo inizio, di volta in volta a noi propizio a seconda dei suoi significati, rappresenta un momento di grande trasformazione perché chiudiamo con qualcosa del passato e ci affacciamo ad una nuova progettualità nel presente. In questo momento la capacità del corpo di rigenerarsi e depurarsi sono al massimo specialmente se in questo passaggio si adotta un regime vegetariano mangiando poco preferendo frutta e verdura cruda in grado di accompagnare facilmente la disintossicazione di questi giorni (consigliato iniziare due giorni prima). Il potere della luna nuova è pari a quello del plenilunio è uno dei passaggi più intensi del ciclo lunare, sta a noi coglierne tutti i benefici e i messaggi nascosti in esso. La luna nuova in gemelli con la sua caratteristica legata all’ elemento aria e alla mobilità del segno ci invita a muoverci, a viaggiare, a uscire fuori dalla staticità, ci fa risorgere nella vita con spensieratezza e affrontare il cammino. Dunque prepariamoci a questo ingresso per andare verso la leggerezza di cui tutti noi abbiamo bisogno.

 

 

Essere consapevoli dei propri talenti è essenziale per l’equilibrio psicofisico e la felicità. È l’espressione dell’amore attraverso la propria creatività, è affermare che ci siamo, costituiscono la carta d’identità della nostra anima, sono doni che ci sono stati dati prima della nascita per la nostra evoluzione e per quella dell’umanità. Riuscire ad avere coscienza e metterli in azione può dare un senso di appartenenza e appagamento   


CONOSCIAMO IL SERPENTE

 

E L’ENERGIA DELLA KUNDALINI

22 maggio 2016

 

 

Il Serpente è un animale considerato sacro nelle culture antiche, in contatto con l’energia terrestre.                                                                                                                                                                                         Spesso le rappresentazioni di antiche divinità erano accompagnate da immagini di serpenti.                                                                                                                                       

 In certe fasi della vita può capitare di incontrare i serpenti nei nostri sogni, rappresentando la parte più istintiva inconscia. Rappresenta la capacità di seduzione, la forza vitale dell’essere umano legata alla creatività e la fertilità di ognuno di noi.  Il serpente rappresenta i movimenti che ci collegano alla terra, l’istinto primordiale, la concretezza, la sessualità, la realtà.                                                                                                                             Il serpente caratterizza l’archetipo della natura sessuale, i suoi insegnamenti stanno nei movimenti sinuosi e armonici che aderiscono alla terra, nel suo fascino ipnotico e dalla sua vorace sopravvivenza.                                                                                                    La sua energia parte dalla base della colonna vertebrale e sale lungo essa fino ad arrivare agli occhi ipnotici.                                                                                                  L’energia della kundalini è rappresentata in una forma di serpente, quando questa è dormiente è raggomitolata alla base della colonna vertebrale e si può risvegliare con la risonanza della naturale conoscenza. Quando si risveglia questa energia risale lungo l’albero della vita della nostra colonna vertebrale con potente forza vitale.


          "DAL CIELO ALLA TERRA, DALLA TERRA AL CIELO"

31 ottobre e 1 novembre 2015

DAL CIELO ALLA TERRA, DALLA TERRA AL CIELO

 

Realizzazione di Marina Grinzato in collaborazione di Marina Gentilin

 


 

Sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre 2015

 

La Vita è come un viaggio in treno con le sue stazioni, i suoi cambi, i binari, i suoi incidenti!
Nel Nascere, saliamo in treno e ci troviamo con i nostri genitori  e crediamo che sempre viaggeranno al nostro fianco ma, in qualche stazione, loro scenderanno lasciandoci viaggiare da soli .
Nello stesso modo, nel nostro treno, saliranno altre persone e saranno significative: nostri fratelli, amici, figli ed anche l'amore della nostra vita. 
Molti scenderanno e lasceranno un vuoto permanente, altri, passeranno inosservati! Questo viaggio sarà ricco di gioie, dispiaceri, fantasie, attese e saluti.
La riuscita di questo viaggio consiste nell'avere una buona relazione con tutti i passeggeri e nel dare il meglio di noi stessi.
Il grande mistero è che non sappiamo in quale stazione scenderemo! per questo dobbiamo vivere nel migliore dei modi: amare, perdonare ed offrire il meglio di noi, così, quando arriverà il momento di scendere ed il nostro sedile sarà vuoto, lasceremo bei ricordi agli altri passeggeri del treno della vita! (fonte sconosciuta)


Il nostro intento è che questo seminario porti più consapevolezza nel nostro Viaggio  tra il Cielo e la Terra e dalla Terra al Cielo con gioia e gratitudine alla Vita.

Attività associativa


L'io e la personalità, la gioia di vivere e i doni della vita

8/9 agosto 2015


Con la collaborazione di Marina Gentilin

 

INSIEME NEL CAMMINO NEL GIORNO 8.8.8.

 

“L’io e la personalità, la gioia di vivere e i doni della vita”


Altri due giorni speciali per me per i quali mi sono munita di tutta la mia esperienza organizzativa e capacità integrare e far interagire tra di loro le molteplici energie. Abbiamo lasciato il sentiero del nostro conosciuto per prendere quello dello sconosciuto, lasciando uno “zaino” che tenevamo sulle spalle per poi riprendercelo al ritorno avviandoci poi al proseguimento di un percorso di crescita insieme iniziato con il solstizio d’estate.                                                                                                                                 Abbiamo espresso ed impresso creativamente la nostra identità. Ritornando un po’ bambini con il piacere di dipingere con le mani e sporcarsi senza preoccupazioni. E poi giocato anche come bambini, con i nostri sogni più profondi e veri. Due giorni fatti anche di relax di natura, di suono delle cicale, condividendo buon cibo che la Terra sempre ci dona interagendo tra di noi con scambi di opinioni libere. Nemmeno ci ha disturbato più di tanto il caldo intenso di questi giorni perché era più importante il fatto che eravamo assieme in un posto magico. Ho visto visi sereni e felici, diversi nella propria individualità ma legati da un filo energetico bellissimo. Abbiamo posto il nostro cuore sui nostri genitori perché è grazie a loro che godiamo di questa vita! Ed è doveroso un dono per loro, un pensiero di gratitudine. Un cuore, il nostro con uno spazio uguale per entrambi.  Nel silenzio ogni cosa, ogni particolare poteva rivelarsi un messaggio importante per la nostra crescita condivisa.                                                                                         Nel silenzio e nella meditazione si poteva percepire quanto lontana è la nostra provenienza genetica, siamo fatti di una moltitudine di persone che ci hanno preceduto passandoci man mano le loro eredità. Oggi siamo così come siamo grazie a loro.                                                                                                   La magia è più grande poi quando cala la sera, pian piano si mettono in silenzio i suoni del giorno ed iniziano quelli della notte. È stato un senso magia quando le nuvole si sono aperte sopra il nostro cerchio lasciandoci intravedere le stelle, le costellazioni del Cigno, della Lira e dell’Aquila erano proprio sopra di noi in un momento unico davanti alla magia del fuoco alimentato con rispetto dagli uomini del gruppo, e la magia dei tamburi che iniziavano a suonare e man mano si intonavano all’unisono. Sono momenti che non si possono immortalare con delle immagini! Momenti che non ci permettiamo di avere pensiero razionale, quei momenti sono immagini che resteranno fotografate dentro di noi e che porteremmo nel nostro sentiero. Quando al ritorno riprendendoci quello zaino lasciato ad aspettare faremmo una cernita delle cose vecchie da tenere e quelle da gettare aggiungendo le nuove risorse.

 

Grazie Compagni di sentiero                                                                                                             Grazie alla Vita                                                                                                                                Grazie all’Universo                                                                                                                           Grazie agli spiriti della natura e alla purificazione ricevuta     

                                                                                                                                                                    Con il Cuore                                                                                                                                   Marina Grinzato


                       ALLA RICERCA DEL PROPRIO SE’ 

“Un viaggio nella coscienza per capire chi siamo”


Con la collaborazione di marina Gentilin

 

In un luogo incontaminato immersi nella natura e nel silenzio.                        Un ambiente dove assaporeremo aria buona e cucina con cibi naturali.

 

Sarà occasione di incontro, esperienza e giochi di esplorazione del sé, ma anche di relax, amicizia, condivisione e allegria.

 

 



Quando in questo sito viene utilizzata la parola “Guarigione” o suoi sinonimi, devono essere interpretati come felicità, pace, armonia, guarigione spirituale. Eventuali miglioramenti dello stato fisico andranno interpretati come un possibile effetto di questo ritrovato stato di armonia. L'operatore Reiki non è un medico. In nessun caso può prescrivere o sconsigliare l’uso di farmaci, cure o terapie.

A Mani Aperte di Marina Grinzato - Via A. De Gasperi 10, 35020 - Polverara - (PD) - Tel 338 878 34 10 - info@amaniaperte.org

© Copyright 2017 - A Mani Aperte - Powered by ScafNet